Benvenuto su Solohobby

Solo Hobby nasce dall'idea di un gruppo di amici appassionati di pesca softair ed altri hobby che hanno deciso di mettere a disposizione, le proprie esperienze.
Il nostro obbiettivo e' quello di condividere le nostre esperienze con le conoscenze di tutti coloro volessero partecipare attivamente al progetto stiamo preparando una serie di iniziative atte a premiare chi investiara' del tempo per aiutarci a far crescere Solo Hobby.

Login utente

Hai perso la tua password?

Non sei ancora registrato? Registrati!

In Caso di Neve Consigli per utilizzare il camper a temperature Estreme

28 Dicembre 2014
Foto ArticoloIniziamo vedendo i vari aspetti da non tralasciare 

LA MECCANICA

I problemi che ci si pongono all'uso del camper dove la temperatura scende di parecchi gradi o addirittura sotto lo zero, o quando nevica, possono essere risolti preparando il veicolo per l'inverno senza trascurare nulla. Così, senza paura, si puo' partire per un piacevole fine settimana sugli sci o a passeggiare per i monti tra paesaggi mozzafiato.

I PNEUMATICI
hanno già superato la prova con i primi freddi autunnali. Nel caso la meta sia una località a rischio di neve e gelo è meglio ssostituirli con quelli di tipo invernale marcati M + S): ofrono una teneta eccezionale anche sul bagnato ed assicurano un'elevata presa sulla neve e sulle insidiose lastre di ghiaccio nelle zone in ombra o sui cavalcavia. Non dimentichiamoci di tenere a bordo le indispensabili catene a maglia metallica. Per le emergenze (salite troppo ripide o ghiacciate o particolarmene fangose) le piastre GRIP SYSTEM di FIAMMA accrescono la presa delle ruote motrici. In particolare, nele soste su tratti in pendenza i CUNEI DI LIVELLAMENTO, disponibili anche per ruote gemellate, danno stabilita' al veicolo

Aggiungere ANTIGELO all'olio motore, meglio se multigrado (es: gradazione 5, 10, 15 seguiti da W, dall'inglese winter, inverno). Da non trascurare, per chi lo possedesse, il generatore di corrente. Riabbocchiamo il liquido parabrezza attenzione è importante! E' capitato che equipaggi si siano dovuti fermare con il parabrezza ridotto a una lastra di ghiaccio perche si erano scordati l'antigelo! Anche se nella vaschetta il liquido si mantiene caldo per via del tepore del motore, una volta spruzzato si è immediatamente cristallizzato a contatto con l'aria gelida). E' previdente comunque tenere sempre in cellula un prodotto specifico anti ghiaccio come NO-ICE FLOW di ECOLKEM.

Le BATTERIE: con il freddo l'avviamento del motore risulta sempre difficoltoso, soprattutto per chi non ha impianti fotovoltaici o sistemi elettronici che mantengono la carica delle batterie. Se si prevedono lunghe soste si isola la batteria dall'impianto mediante STACCABATTERIE Per evitare brutte avventure, è meglio fare un check up delle batterie dal meccanico di fiducia, avendo a disposizione tutti gli strumenti per ua diagnosi precisa; oltre alle batterie provvederà anche alla sostituzione del filtro del carburante, dell'ingrassaggio degli organi meccanici.

LA CELLULA ABITATIVA:

ESTERNO: Controllare innanzitutto che nella cellula non siano presenti crepe; se si, vanno immediatamente riparate.
Si passano con scrupolosa attenzione le sigillature dei passacavi, dei camini di aerazione sul tetto. Con vento e neve i camini vanno forniti di kit di prolunga . Attenzione particolare va per le guarnizioni di oblo’ e finestre da trattare con spray al silicone. Dare su cerniere e meccanismi volventi una spruzzata di WD 40, prodotto che contribuisce a tenere lontana l’umidità e la ruggine.

INTERNO: Riparare il gradino di salita alla cellula abitativa con appositi zerbini o copri gradini così neve e fango non imbrattano il pavimento.
Foderare il pavimento in moquette (in special modo per i mezzi senza doppio pavimento) è molto utile perché diminuisce la dispersione termica. Un prodotto ideale puo essere la PASSATOIA facilmente asportabile 
Coibentare di conseguenza i punti con maggiore dispersione termica: finestre e cabina di guida. In cabina, soprattutto nei mezzi più datati, i punti piu’ freddi sono dati dagli spifferi che provengono da bocchette di aerazione vano motore e sottoscocca.
Per isolare la cabina si possono montare protezioni esterne, oscuranti esterni che coprono la cabina parzialmente oppure rivestimenti termici dall’interno che possono coprire solo i vetri anteriori o possono foderare l’intero vano guida
Si possono avere gli stessi prodotti anche per tutte le altre finestre e oblo’ della cellula abitativa.

IMPIANTO IDRICO:  scrupolosa attenzione all’impianto idrico: il pericolo di congelamento delle acque nei serbatoi e nelle condutture è dietro l’angolo: in particolar modo il serbatoio delle acque grigie e nere essendo posizionati all’esterno è consigliabile:
  usare un serbatoio coibentato
  istallare una resistenza elettrica con o senza termostato
  aggiungere uno specifico antigelo.

 


 

 

Vuoi lasciare un Commento?


Se vuoi lasciare un commento e sei registrato Accedi »

Se vuoi lasciare un commento e sei non sei registrato Registrati »

Aziende Associate

megastore

Le vostre foto

Una splendida doppietta francese!!!